“I tuoi occhi videro la massa informe del mio corpo e nel tuo libro erano tutti scritti i giorni che mi eran destinati, quando nessuno d’essi era sorto ancora.”
Salmo 139:16

Nel capitolo 49 di Genesi vediamo Giacobbe alla fine della sua vita che benedice la vita dei suoi dodici figli. Queste parole riflettono chi erano questi uomini, cosa avevano fatto e cosa sarebbero stati, loro e i loro discendenti. Alcuni ricevettero benedizioni profonde mentre altri ricevettero delle maledizioni. Le loro azioni avrebbero avuto delle conseguenze. Alcune buone e altre cattive. Chi aveva ferito avrebbe ricevuto la sua ricompensa e chi aveva fatto qualcosa di buono sarebbe stato ricompensato per quanto aveva fatto.

A Giuseppe, che era stato tradito dai suoi fratelli, furono date benedizioni e profezie che erano profonde e confortanti. Egli fu benedetto come fosse il primogenito.

Dio vede. Non siamo dimenticate. Nessuna nostra lacrima viene ignorata da Dio. Il brano SOAP di oggi ci dice che anche prima che nostra madre sapesse di essere incinta, Dio ci aveva viste. Egli è Colui che ci ha formato e creato. Prima che ogni cosa succeda, Dio la conosce e l’ha già registrata. Questo è il Dio in cui crediamo e di cui ci fidiamo!

Ci saranno tempeste, acque molto agitate, lacrime e dolore ma sappiamo questo: il ristoro è assicurato. Quello che stai vivendo oggi ti sta preparando per quello che Dio ha in serbo per te.

Dio ha bisogno di persone che, con saggezza e fiducia in Lui, possano preservare il mondo dalla fame data dalla carestia. Dai racconti della Genesi, sappiamo che Giuseppe era un figlio privilegiato. La sofferenza che ha dovuto affrontare gli ha fatto sviluppare forza e saggezza tali per poter essere il governatore e il liberatore che Dio voleva che fosse. Dio sapeva già chi sarebbe stato Giuseppe, come ci dice il Salmo 139:16, ma Giuseppe aveva bisogno di affrontare un periodo di preparazione. Questa preparazione non si sarebbe conclusa con la sofferenza ma piuttosto con la gioia e la restaurazione di quanto aveva perso e molto di più.

Dio è all’opera, sorella cara. Tutti i nostri giorni sono davanti a Lui. Se c’è qualcuno di cui possiamo fidarci, è Dio. Come lo so? Perché abbiamo un Dio che ha pianificato un futuro meraviglioso per noi. Egli ha un piano grandioso per noi e ci offre un futuro pieno di speranza. Vediamo la Sua fedeltà per fare tutto questo verso il Suo popolo e possiamo avere fiducia che continuerà a farlo per noi oggi.

Non permettere al presente di offuscare il futuro che Dio ha già scritto per te.

Oh, che glorioso e meraviglioso è essere vista dal Dio dell’universo e avere la nostra vita già pianificata da Dio! Con l’aiuto dello Spirito Santo possiamo chiedere a Dio di avere la saggezza per portare a termine il Suo piano per la nostra vita, fidandoci di lui in ogni passo del nostro cammino. Abbiamo fiducia nel fatto che Dio ristorerà e non dimenticherà il nostro dolore e la nostra sofferenza.

Voglio concludere con uno dei miei versetti preferiti:

“Or sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio, i quali sono chiamati secondo il suo disegno.”
Romani 8:28

Personalizziamo questo versetto perché cresca la nostra fiducia nel potere ristabilente dell’Eterno.

Or so che ogni cosa coopera al mio bene, che amo Dio e che sono chiamata secondo il Suo proposito. Alleluia!

Riposa in Dio, sorella cara. Dio ha tutto sotto controllo.

Lode a Dio!

Con amore dalla Nigeria, 

Ebos