Quando mi è squillato il cellulare, l’ho preso e ho letto un messaggio molto scoraggiante. Qualcuno che amavo stava affrontando una situazione angosciante. Proprio alcuni giorni prima, un mio amico era stato dimesso dall’ospedale dopo aver lottato contro il COVID. Pensavo avesse superato la parte più difficile e fosse tornato a casa, ma la situazione ha preso una brutta piega ed è stato velocemente riportato al Pronto Soccorso. La sua vita era appesa a un filo.  

Nei giorni seguenti, ho pregato con fervore al Signore chiedendogli di cambiare le cose e di guarire quest’uomo, che era sia un marito che un padre di tre figli. I dottori hanno fatto una diagnosi ed eseguito ciò che era umanamente in loro potere per guarirlo, ma solamente il Dio soprannaturale avrebbe potuto soffiare nuovamente vita nei suoi polmoni.

Il modo in cui ci poniamo quando stiamo affrontando una situazione dolorosa parla al mondo che ci sta osservando. Ho imparato molto dalla risposta piena di fede che ha dato la famiglia di quest’uomo. Durante un incontro di preghiera su Zoom, sua mamma dichiarò di credere nel potere della preghiera. Più pregava e più sentiva la pace del Signore. Sapeva che solamente Dio poteva rialzare suo figlio dal letto d’ospedale affinché lui potesse proclamare la gloria del Signore. Il giorno seguente, la signora ha pubblicato su Instagram la seguente frase: “Grazie perché mi sorreggi, Signore. Tu sei la mia forza.” 

Quando solo 48 ore più tardi mi è arrivata sul cellulare la notifica di una notizia straordinaria, ho detto alleluia. Un uomo, che era stato intubato per 18 giorni, ora stava nuovamente respirando da solo, mangiando e chiedendo di poter parlare con sua moglie. Il dottore del reparto di Terapia Intensiva ha dichiarato che si trattava di un miracolo.  

Non c’è nessuno come il nostro Dio. 

Il teologo Oswald Chambers ha condiviso un importante consiglio riguardo alla preghiera: “Tendiamo a usare la preghiera come la nostra ultima risorsa, ma Dio desidera che sia la nostra prima linea di difesa. Preghiamo quando non c’è nient’altro da fare, ma Dio desidera che preghiamo prima di fare qualunque altra cosa.”

Quando iniziamo la giornata alzando gli occhi verso il nostro grande Dio, il nemico delle nostre anime non può afferrare i nostri cuori e tenerci in schiavitù alla paura e al dubbio. Riconoscere che abbiamo bisogno di Dio per affrontare la giornata allinea la nostra volontà con il proposito sovrano dell’Onnipotente. 

Non guardiamo alle notizie per avere una panoramica del nostro mondo. Urliamo al nostro Signore onnisciente per ricevere saggezza.

Non dipendiamo dal mercato azionario per trovare sicurezza. Sappiamo che solamente Jehovah Jireh è Colui che provvede per noi. 

Non pieghiamo il nostro cuore alle vie di questo mondo. Esaltiamo il Re dei Re sopra ogni altra cosa. Nulla su questa terra può essere paragonata alla gloria del nostro Dio.  

Quando arrendiamo i nostri cuori, possiamo scegliere di deporre all’altare della preghiera le nostre emozioni scoraggianti, le nostre delusioni e i nostri sogni irrealizzati. Quando diciamo, “Dio, Tu sei più grande anche di questa situazione,” la nostra paura viene spazzata via e l’adorazione rafforza la nostra determinazione ad andare avanti per fede.

Invece di lasciarci sopraffare da ciò che non possiamo cambiare o che sfugge dal nostro controllo, possiamo comunicare quali siano i nostri bisogni e richiedere l’aiuto del Signore. E possiamo confidare che Egli lotterà per noi. Le nostre circostanze possono cambiare, ma il nostro Signore non fallisce mai. Il nostro fedele Dio regna sopra ogni cosa, e i Suoi piani per la nostra vita non possono essere mandati all’aria da nessuno schema umano.  

Amica, la nostra vita non è mai appesa a un filo. Siamo sempre sicure nelle mani del nostro Dio onnipotente.  

Possiamo confidare che il nostro Padre risponderà sempre con potenza a ciò che gli sussurriamo nelle nostre preghiere. Egli è un Dio compassionevole che ascolta le nostre grida e ci dona la Sua forza per affrontare la giornata. Rendiamo la preghiera la nostra prima reazione e adoriamo il nostro Potente Dio avendo un cuore totalmente arreso a Lui.